Una fragranza nascosta nel Cantico dei Cantici

Sembra la trama perfetta per un romanzo di successo: Il Codice Da Vinci – sulla scoperta di un codice che svela un segreto religioso – incontra Profumo – che racconta la ricerca della fragranza suprema. Ma la storia dei frati domenicani, di un profumiere e di un rabbino ebraico che scoprono la formula di una fragranza celata nel Cantico dei Cantici della Bibbia è ancora più sorprendente – non è finzione e la fragranza sarà in vendita da marzo.

Il Cantico dei Cantici, un’antica opera che ha sempre intrigato storici e studiosi biblici per il suo contenuto erotico, è diverso da ogni altro libro della Bibbia. Versi come “le tue guance sono come metà di una melagrana” e “il mio amato venga nel giardino… e mangi i suoi frutti migliori” sono stati utilizzati nella liturgia matrimoniale, mentre alcuni esperti ritengono che il testo fosse recitato come parte di rituali di fertilità quando fu scritto circa 3000 anni fa.

Mentre il Cantico dei Cantici è ricco di riferimenti a piante e fiori, finora nessuno aveva capito che potesse nascondere un messaggio segreto sulla fragranza. Ma dopo averne svelato il codice, il profumiere Alexandre Helwani ha realizzato una fragranza con note di testa fruttate di melagrana, mandragola, mela e fichi, e note floreali di giglio e fiori di vino, il tutto per evocare l’amore.

La ricerca della formula è iniziata quando i frati domenicani, che gestiscono la prestigiosa École biblique et archéologique française di Gerusalemme, hanno intrapreso una nuova traduzione della Bibbia. Desiderosi di mettere in luce temi culturali e artistici presenti nella Bibbia, il frate Olivier Vernard ha coinvolto il profumiere Alexandre Helwani per aiutarli nello studio delle piante e dei loro utilizzi. Helwani è stato raccomandato a Vernard perché aveva contribuito a sviluppare una fragranza basata sulle piante dell’Odissea di Omero, e Vernard pensava potesse fare qualcosa di simile per la Bibbia. È stato allora che Helwani ha deciso di dedicarsi al Cantico dei Cantici.

“Durante la lettura, ho intuito istintivamente che c’era qualcosa, che gli autori sapevano cosa stessero facendo”, ha detto.

Helwani ha successivamente consultato un rabbino, Marc-Alain Ouaknin, che stava studiando il Cantico dei Cantici, e insieme hanno utilizzato la gematria, una forma di numerologia ebraica. In questo sistema, le lettere dell’alfabeto ebraico corrispondono a numeri, e un decodificatore può trovare un messaggio attraverso di esse. Utilizzando questo metodo, la coppia ha scoperto quali piante dovessero essere utilizzate nella fragranza e in che quantità. “Studiando il testo, ci siamo resi conto che ci veniva detto cosa usare e in quali proporzioni”, ha aggiunto Helwani.

Helwani ha passato un anno a studiare il testo e a lavorare in laboratorio per sviluppare la formula. Oltre ai frutti e ai fiori, il codice del Cantico dei Cantici includeva anche nardo, mirra e balsamo per creare una fragranza equilibrata.

La domanda a cui Helwani e Ouaknin stanno cercando di rispondere è perché gli autori sconosciuti del Cantico dei Cantici avrebbero scritto la formula di una fragranza in codice. “Si tratta di un testo mistico e penso che la formula potrebbe essere stata utilizzata in modo cultuale, probabilmente collegata a un rituale divinatorio”, ha detto Helwani. “Ma abbiamo bisogno di scoprire molto di più per esserne certi”.

Sebbene altri profumieri abbiano creato fragranze ispirate al Cantico dei Cantici, questa, secondo Helwani, “è la fragranza codificata 3000 anni fa e nessuno l’ha mai riscoperta prima”.

Mentre la fragranza, commercializzata da Iconofly, sarà disponibile online e in alcuni negozi selezionati a partire da marzo, i frati domenicani hanno in mente qualcos’altro. “Pensiamo di sviluppare anche un elisir”, ha dichiarato Fr. Vernard. “Il Cantico dei Cantici coinvolge tutti i sensi, compreso l’olfatto e il gusto. Vogliamo aprire la Bibbia ai lettori perché possano viverla appieno”.

Domande frequenti basate sui principali argomenti e informazioni presenti nell’articolo:

1. Qual è il Cantico dei Cantici e perché è così interessante?
Il Cantico dei Cantici è un’antica opera della Bibbia che ha sempre incuriosito storici e studiosi biblici per il suo contenuto erotico. È diverso da qualsiasi altro libro della Bibbia e contiene versi che sono stati utilizzati anche nella liturgia matrimoniale e in rituali di fertilità.

2. Come è stata scoperta la formula di una fragranza nel Cantico dei Cantici?
Dopo aver svelato un codice nascosto nel Cantico dei Cantici, il profumiere Alexandre Helwani ha creato una fragranza utilizzando piante e fiori menzionati nel testo. Ha consultato anche un rabbino che stava studiando il Cantico dei Cantici e insieme hanno utilizzato la gematria, una forma di numerologia ebraica, per decodificare il messaggio.

3. Quali sono gli ingredienti principali della fragranza?
La fragranza contiene note di testa fruttate di melograno, mandragola, mela e fichi, e note floreali di giglio e fiori di vigna. Oltre a questi, sono presenti anche nardo, mirra e balsamo per creare un profumo equilibrato.

4. Perché gli autori del Cantico dei Cantici hanno nascosto la formula di una fragranza nel testo?
Secondo Helwani, potrebbe trattarsi di un testo mistico legato a rituali divinatori o ad utilizzi cultuali. Tuttavia, ulteriori studi sono necessari per saperne di più e confermare queste ipotesi.

5. Quando sarà disponibile la fragranza?
La fragranza sarà disponibile online e in alcuni negozi selezionati a partire da marzo.

6. Ci sono piani per sviluppare altri prodotti basati sul Cantico dei Cantici?
I frati domenicani che hanno scoperto la formula della fragranza hanno in mente di sviluppare anche un elisir. Vogliono coinvolgere tutti i sensi, incluso l’olfatto e il gusto, per permettere ai lettori di vivere appieno il Cantico dei Cantici.

Terminologia:
– Cantico dei Cantici: un’opera della Bibbia ricca di contenuti erotici.
– Gematria: una forma di numerologia ebraica in cui le lettere dell’alfabeto ebraico corrispondono a numeri.
– Fragranza codificata: una fragranza creata utilizzando una formula segreta nascosta all’interno di un testo.
– Elisir: un prodotto speciale o un liquore che si crede abbia proprietà magiche o curative.

Link correlati suggeriti:
Iconofly: Sito web ufficiale di Iconofly, il marchio che commercializzerà la fragranza.